martedì 12 aprile 2016

DI CORTILE

E' ufficialmente iniziato il periodo in cui passo una considerevole parte del mio tempo in cortile, luogo magico e meraviglioso dove si svolge anche contestualmente quasi tutta la mia attività sociale.

I bambini usciti da scuola quasi - no senza quasi - non si danno il tempo di salire in casa a posare la cartella: merenda al panettiere sotto il portico e zaino abbandonato sulla panchina. Spuntano palle di gommapiuma, biciclette, skateboard e monopattini (le MAMME salgono a prenderli.....) e via verso nuove avventure che non comprendano lo stare seduti 6 ore ad un banco dentro un'aula.

Ve lo immaginate l'energia residua, si? Quanto carburante da utilizzare?

Il Nin di solito contribuisce al pomeriggio con la palla di gommapiuma. Si gioca a rigori contro il muro del palazzo, o si fa la partitella se i bambini sono in numero sufficiente. La preoccupazione maggiore è far loro capire che no, una bici stravaccata per terra non è il massimo per segnare la porta, che se qualcuno ci casca sopra come minimo si cava un occhio. Quando nel gruppo iniziano a spuntare le ragazze, magari il calcio viene sostituito - su proposta di una di queste ultime - da palla prigioniera che voglio dire, fa molto più principessa.

Nel frattempo qualche temerario sfreccia cercando di calciare la palla coi roller ai piedi e procurandosi lividi e sbucciature di vario ordine e grado -  per la maggior parte sulle chiappe. Altri girano in bicicletta succhiando un ghiacciolo e facendo male entrambe le cose: la bici sbanda pericolosamente evitando di un soffio i poveri ignari bimbi più piccoli che caracollano in giro in precario equilibrio, e il ghiacciolo si spalma su mano, avambraccio, gomito, maglietta, pantaloni, alle volte persino capelli e scarpe. Una volta ho ripulito uno fin dentro le orecchie con una salvietta umidificata.

Le mamme chiacchierano sedute (alcune...) sulle panchine inframmezzando soavi richiami sul genere di "alloraaaa!! cosa stai facendo!!! Se vengo li ti mischio le ossa!!!!" a ricette di cucina e alle ultime notizie sui saldi di Privalia.

In cortile i bambini sono di tutti, come i giocattoli: tutte abbiamo la delega a sgridare se necessario e soprattutto tutte buttiamo un occhio a tutti i figli, nostri o meno, accorrendo in caso di rovinosa caduta con sbucciatura sanguinolenta, o in caso di rissa incipiente. Cose che mediamente capitano 4 volte ogni pomeriggio. Ciascuna.

Indicativamente sul farsi delle sette di sera, iniziamo cautamente a informare la prole che probabilmente, entro non troppo tempo, si verificherà la necessità di dirigersi verso casa. La risposta più gettonata in questo caso è "ma come di già?!?!?!?" perchè il tempo è notoriamente relativo e la lunghezza di 3 ore dipende da quale lato del cortile ti trovi.

La nota dolente è che ti trovi in casa, passate le sette, con un figlio sporco da buttare via, con ancora la lavatrice da fare e il bucato di ieri da piegare, e senza uno straccio di niente pronto per cena.

In sostanza, la primavera richiede una dose di organizzazione che va al di la delle mie possibilità.



11 commenti:

  1. Avrai sicuramente tutte le faccende da fare, ma hai VISSUTO!! Che bello il cortile!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tanto le faccende non scappano mentre il tempo da dedicare ai figli - prima che loro non ci vogliano più tra i piedi - quello fugge veloce!!

      Elimina
    2. si quello è senz'altro vero
      però una volta ogni tanto mi piacerebbe non dovermi trovare in situazione di emergenza e poter dire : oh, guarda un po' sono bella tranquilla, ho tutto sotto controllo....

      Elimina
  2. ma allora so dove beccarti ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, ma bisogna poi vedere se mi becchi davvero in mezzo a tutta quella folla... c'è più gente che in piazza Duomo la vigilia di Natale :-D

      Elimina
  3. Eh dai ma ne vale la pena!!! Per me era cosi' dove abitavamo prima. Ora in pieno centro c'e' solo lo squallidoparchetto dietro la scuola. Sigh.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo cortile non ha prezzo. E' uno dei motivi per i quali abbiamo scelto questa casa 15 anni fa e devo dire che abbiamo avuto pienamente ragione!

      Elimina
  4. Ah beh noi abbiamo passato la scorsa domenica a rimetterlo in piedi questo cortile, pensa che ci abbiamo montato pure il barbecue così anche per cena stiamo a posto...si rincasa a notte fonda!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grande!!! noi avendo una pizzeria da asporto sotto casa, alle volte abbiamo preso pizza e mangiata sulle panchine. i bambini estasiati!!

      Elimina
  5. Mado' Puffola, mi è preso un colpo! Mi è sembrato per un attimo il mio condominio e mi sono detta.. ma vuoi vedere che siamo vicine di casa?

    RispondiElimina