venerdì 20 aprile 2012

BLOGTHERAPY - LA LEZIONE.

Va bene.
E' ora di fare un po' di blog-terapia.
E per una volta... cercherò di esser chiara e non criptica :)

Il GG ed io abbiamo attraversato un periodo difficile.
E' cominciato circa un paio di anni fa.
Da allora, non vi tedio coi come e coi perchè, abbiamo ricostruito piuttosto bene il nostro rapporto che era stato provato dalla routine, dalle gravidanze, dai problemi quotidiani che tutte le coppie sperimentano con l'arrivo dei bambini e che, come ho dovuto scoprire a mie spese, non tutte le coppie riescono sempre a gestire al meglio.
Le cause di questa cattiva gestione da parte nostra penso possano ascriversi a due macro-voci fondamentali:
IO, avevo notato un peggioramento nel rapporto, un allontanamento, ma lo avevo considerato "normale", la normale evoluzione di una vita di coppia che si avvicinava alla ventina d'anni, e anche se lo vivevo con disagio non sono riuscita (presa tra figli-casa-lavoro ed una rabbia di cui ero a malapena cosciente) a cambiar rotta, ne a capire che il disagio non era solo mio, ma anche suo.
LUI, oltre ad aver atteso troppo a lungo per parlare e cercare di chiarire la situaizone, non ha fatto parimenti nulla per porvi rimedio, limitandosi - in un certo qual modo - a voltar le spalle e a farsi "una vita" fuori di casa. Con questo non intendo dire che ha trovato amanti consolatorie, ma che le attività gratificanti, divertenti, piacevoli, rilassanti... le faceva quando usciva, con gli amici o coi colleghi, lasciandomi a casa a gestire la merdaccia.
Praticamente un disastro annunciato.

Ad oggi, violentando la mia natura prudente, posso dire che tra noi le cose vanno bene.Abbiamo recuperato.

Questa esperienza però purtroppo mi ha lasciato un sottofondo di disagio, perchè quello che mi gira nella testa è che se è successo una volta, può succedere di nuovo. Perchè - e giro la cosa su di me, sulle mie responsabilità, non sulle sue - se già una volta ho commesso un errore di valutazione tanto madornale, fatico ora a fidarmi anche di me stessa e pertanto quello che "mi sembra" in un modo, magari è in un altro.

Perciò sono diventata una donna vigile.
Occhio di falco, sempre due metri avanti a tutti, scruto l'orizzonte alla ricerca di possibili segnali che io possa, con dovuto anticipo e magari silenziosamente, valutare, soppesare e se del caso, eliminare.
Questo mi ha portato davanti ad una situazione che in realtà c'è sempre stata, ma che non mi ha mai impensierito prima di sentire dal GG parole come "non sono più sicuro di amarti", "mi sento confuso" e "ho avuto delle tentazioni" (riferendosi ad altre donne).

La situazione è che il GG ha un sacco di amiche donne.
Senza entrare troppo nei dettagli, questa sua propensione a stringere rapporti di "amicizia" (le virgolette sono un obbligo prudenziale) con persone di sesso femminile che non esitano a scrivergli mail ed sms infarciti di emoticon di baci ( avete presente? :*) e che gli chiedono cosa fa, a che ora esce dall'ufficio, e lo informano dei cavolacci loro, mi fa veramente male.

Non esito ad ammetterlo.
Mi fa sentire stupida, se lo accetto di buon grado, e acida se non lo faccio (dopo tutto sono solo amiche, no?)
Mi fa sentire debole, perchè quando accetti un comportamento che non approvi, in realtà lo avalli, ed è come se consentissi a quel comportamento di amplificarsi. Il GG dice sempre, le persone fanno quello che consenti loro di fare. 
Mi fa sentire come la moglie che è sempre l'ultima a sapere.
Mi fa sentire inadeguata, insufficiente.

Naturalmente, con lui ne ho parlato varie volte.
Ma non riesco a venirne a capo.
Lui dice che non c'è niente di cui mi debba preoccupare, ma pur vedendo il mio disagio non accetta di porre fine o quanto meno limitare queste "manifestazioni".
E a nulla vale fargli notare che mi piacerebbe (e troverei anche giusto) avere la precedenza rispetto a tutte queste parvenue emotive che gli ronzano attorno con scopi più o meno dichiarati, perchè non pare che lui abbia intenzione di rinunciare a queste persone che "lo fanno star bene" e con le quali "si trova bene".

Nemmeno per me (che poi, cosa ci saebbe di male a far qualcosa anche "solo per" far piacere alla persona che hai sposato?)

Nemmeno per la donna che (parole sue) "è la donna della sua vita, ama e sta con lui da 20 anni".

Non ne vede il motivo.
La verità secondo me è che il suo ego (centrismo) è assai gratificato dall'attenzione che queste donne gli riservano. Non è disposto a rinunciarvi. O almeno, io mi auguro che la verità sia solo questa, perchè l'alternativa sarebbe assai peggiore e passerebbe probabilmente da una corte divorzista.

Quindi, eccomi al punto: non ho altra alternativa che accettare di condividerlo con loro.

E uso questa parola, condividerlo, a ragion veduta e consapevolmente, perchè sapete, io mi ero immaginata che un uomo e una donna dovessero appartenersi in esclusiva, e non  è questo che sento da parte del GG.
Mi spiace dire che purtroppo a volte vivo emotivamente questa cosa quasi come un'infedeltà.

Ma non posso che farmelo andare giù.
Per traverso finchè si vuole, ma giù.


Certamente non rientra tra i sogni di una bambina.
La principessa conosce il principe, si sposano, e poi lei lo condivide con tutte le dame di palazzo.
Nessuno mi ha mai raccontato una favola così, a voi?
Ma come dico spesso, la felicità è un viaggio, e non sarà questo certamente a indurmi a smetterlo.

Grazie, Mia Signora, per avermi insegnato l'Accettazione.




44 commenti:

  1. io sono identica a tuo marito. ho (anzi parlo al passato e poi ti spiego xkè? avuto x tantissimi anni tanti amici maschi con cui la tenerezza, la condivisione e l'affettuosità rasentava il limite consentito.
    mio marito ha reagito esattamente come te, a volte si è rischiato grosso
    poi è arrivato il cancro e tutti questi "amici" se la sono filata a gambe levate, non uno o due, tutti.
    ovviemente nn gli auguro a tuo marito di arrivarci a capire e cose dopo una malattia, ma ti assicuro che a me è servita da lezione
    emily

    RispondiElimina
  2. Ho letto il tuo post e mi è uscito fumo dalle orecchie! Io non accetterei mai una cosa del genere... Ego o non ego di mio marito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi basta. Ma dove siamo? Lui sarebbe contento se la situazione fosse ribaltata?

      Elimina
    2. Eu, ma... e poi?
      Quanti modi ci sono per nascondere queste cose?
      Almeno, se sono alla luce del sole, le conosco.
      Quanta fatica ci vorrebbe a dire "ok non la frequento più" e continuare a farlo a mia insaputa?
      No, io credo che non si possa affrontare in questo modo.

      Elimina
  3. Io sono gelosa, e tanto.
    Ma al di la di questo, non farei mai una cosa a mio marito se sono a conoscenza che gli darebbe particolarmente fastidio.
    Ho studiato, e lavoro, in un ambiente prevalentemente maschile.
    Non darei mai spago ai miei amici uomini, o accetterei sms di quel tipo, diciamo una confidenza di quel genere.
    Non fare agli altri quello che non vorresti fosse fatto a te.
    Mi dispiace che tuo marito non abbia la sensibilità di capirlo.
    Stiamo parlando del RISPETTO per te come moglie e come persona, che dovresti essere nell'olimpo dei suoi pensieri.
    Qui hai ragione te, e lui merita una palata per non capirlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono d'accordo con slela. Non è questione di semplice gelosia, è rispetto dei tuoi sentimenti. E poi a lui farebbe piacere e starebbe zitto a parti invertite? 20 anni di rapporto non vuol dire avallare ogni piega del carattere del compagno o della compagna.

      Elimina
  4. Non lo so Puffola...gli equilibri di coppia sono un qualcosa di molto delicato e personale, per cui alla fine sei solo tu che puoi decidere come sia meglio comportarsi, però non so se sia giusto che il GG ritenga legittimo questo suo comportamento a fronte del fatto che ti fa stare male.

    Penso che per amore tuo ci dovrebbe rinunciare, perchè ti crea insicurezze e paranoie, anche se posso ammettere la sua buona fede. Però è anche vero che l'occasione fa l'uomo ladro e se tu le occasioni te le tieni sempre lì a portata di mano non è bello. E' anche vero che sarebbe peggio se lo facesse di nascosto. Ed è anche vero che adesso siete una coppia affiatata in tutti i sensi e il GG ti dimostra il suo amore in tanti altri modi, e che gli piaci anche fisicamente.

    Quindi sembrerebbe proprio uno di quegli equilibri "strani" che però mantiene bene la coppia. Personalmente non penso se ne fossi a conoscenza riuscirei a sopportarlo pur con tutta la mia buona volontà (magari mio marito lo fa e io non lo so...). Al momento mi limiterei a fargli un discorso della serie "con il cuore in mano", quindi senza aggressività o lacrimamenti, nel quale gli direi chiaro e tondo più o meno quello che hai detto a noi. Che almeno ne sia consapevole del fatto che ti fa stare male.
    Però secondo me sbagli a paragonare questo periodo con quello già vissuto dopo la gravidanza. Quello di dopo la gravidanza è un periodo particolarissimo, nel quale spesso la donna è veramente accecata dal suo ruolo primario di madre. Non puoi paragonare la tua capacità di giudizio di allora a quella di adesso. Se adesso ti sembra che vada tutto bene è perchè va tutto bene, stai tranquilla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io mi sono trovata pressochè nella situazione di tuo marito, anche se con qualche differenza. avevo un grande amico con il quale ci sentivamo spesso, ma siccome lui abita(va) in un altra ragione ci sentivamo solo... spesso..spessissimo.. lui era tremendamente geloso perchè (secondo lui) l'amicizia tra uomo e donna non esiste e non approvava che ci sentivamo. cosi ho iniziato a sentirlo di nascosto.. ma non perchè voessi nascondergli qualcosa sinceramente perchè tenevo a questa persona e sapevo che non ci sarebbe stato nulla di più di un'amicizia.. insomma.. nn volevo perdere la sua amicizia ma allo stesso tempo non voelvo fare preocupare il mio ragazzo per qualcosa che non è mai nato (con l'amico) e che mai sarebbe successo qualcosa. Forse è cosi anche per tuo marito forse davvero ci tiene cosi tanto a queste persone come amiche e non vuole perderle, se ti dice che va tutto bene, va tutto bene, stai tranquilla.

      Elimina
  5. come dice LVB non è facile dare dei consigli di coppia, perchè spesso nemmeno chi la coppia la compone sa esattamente come va vissuta una determinata cosa che la riguarda
    io cosi a prima battuta ti direi che non lo accetterei da mio marito, ma chissà se invece, se capitasse sul serio non farei invece come te!
    credo che il fatto che a te questi atteggiamenti facciano male lo dovrebbero far pensare...almeno un pochino, capisco il discorso del suo ego deliziato da tante lusinghe,ma credo sia più importante il non ferire la donna che ha scelto tra tutte quelle che fanno parte della sua vita, quella che dovrebbe quindi essere più importante di tutto e di tutti
    ma non saprei dirti come fare per fargli smettere queste amicizie
    perchè anche fare muro duro contro di lui non so quanto servirebbe
    è estremamente difficile, una situazione davvero complicata
    credo sia una cosa che dovrebbe partire da lui, tu più di tanto non penso possa fare

    RispondiElimina
  6. vorrei esserti di aiuto, ma non credo di esserne capace.
    Quello che posso dirti é che anche io ho dovuto mandar giù di traverso lati del carattere e atteggiamenti che pensavo sarebbero automaticamente cambiati dopo il matrimonio, e non é stato così. E non lo sarà.
    E forse (anzi ne sono certa) la cosa é reciproca.
    1) ma tu le conosci queste??
    questo fa un po' la differenza, secondo me.
    In ogni caso io dico: AVALLARE MAI. ma neanche torurarlo con infiniti discorsi o con battute acide.
    Lui deve sapere che non accetti la cosa: prima o poi il suo ego maturerà abbastanza da tenere alla larga il narcisisismo adolescenziale.

    RispondiElimina
  7. Brutta cosa da sopportare, per il mio ex contavano di più gli amici che io e il pupo quindi un po' ti capisco! Essendo un tipo pratico, ti butto qualche domanda e tattica a casaccio: se ho capito bene, queste amicizie sono nate durante il periodo buio? Se gli fa piacere sentirsi ricercato e vezzeggiato, sii la prima a ricercarlo e vezzeggiarlo! Quindi vai anche tu di sms allegri e leggeri, più o meno di quel tono ma senza scimmiottare. Magari POTREBBE farsi assorbire da te e lasciar decadere le altre...
    Da evitare il mettere mano nel suo cellulare, se ce la fai. Altro non ti dico, visto com'è andata col mio ex... ma voi avete una base più solida :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io SONO la prima... :)
      Giuro!

      Elimina
    2. La gelosia non fa' parte della mia indole in compenso io sono una rancorosa (Rancorosa potrebbe essere il mio secondo nome) dopo il parto è "normale" che ci sia un po' di maretta all' interno di una coppia, l' ho messo tra virgolette perchè secondo me non bisognerebbe considerare normale questa cosa proprio perchè cosi facendo si rischia di minimizzare dei problemi che col tempo potrebbero prendere uno spessore difficile poi da spianare. Al momento io e marito siamo proprio nell' occhio del ciclone e come ci siamo detti più volte cosi non può andare avanti, degli uomini si conosce bene pregi e DIFETTI ma le donne dopo il parto diventano "FEROCI" questa è la parola che secondo me riassume veramente lo stato della donna che si trova in quella particolare fase, gli scontri tra coniugi diventano una sorta di Alien vs Predator, io faccio un mea culpa come te ma forse la cosa più semplice è che uomini e donne dovrebbero incontrarsi solo per divertirsi e riprodursi poi ognuno a casa sua. Io sono una cinica non una sognatrice romantica come te. Mettere un coniuge davanti a delle scelte può dare dei risultati inaspettati, sei pronta per spingerti oltre ?

      Elimina
  8. io mi trovo in una situazione come la tua ma al contrario. Ho un amico a cui tengo moltissimo (ci tengo a sottolineare siamo solo amici davvero), mio marito ha letto alcuni messagi un pò "strani" ed è successo il finimodo.Io adesso sono a pezzi perchè mi ha proibito di vedere sentire il mio amico, capisco mio marito e lo sto facendo ma non è bello perchè .... perchè non saprei spiegarlo io a questa persona ci tengo veramente e sono sicura che tra noi mai niente di "sgradevole" sarebbe pottuto succedere.Forse scambiarsi baci abbracci virtuali è tradire ??? essere comnplici con qualcuno che non è il proprio compagno è sbagliato???non so neanche questo.so solo che quel rapporto mi manca tanto.

    RispondiElimina
  9. Prima di dare un parere vorrei farti due domande:
    1. chi sono queste donne? colleghe, conoscenti, amiche d'infanzia, chi? come mai tu non le conosci? come mai transitano solo sul cellulare del GG e con te non hanno niente a che fare?
    2. se tu facessi lo stesso, se avessi il cellulare pieno di messaggini :-*** scritti da amici maschi sconosciuti al GG, a lui starebbe bene?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 1) diciamo che quella che mi da problemi in particolare é una collega. L'ho vista una volta.
      2) io non credo.

      Elimina
  10. una mia cara amica , dopo otto anni di "accettazione", ora si pente di non essersi separata.
    il tempo passa e non torna... pensaci bene, prima di muoverti, qualunque sia la direzione.
    cioè, pensa nel lungo periodo.
    (però, cazzo!)
    :-************
    raffaella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah, e ne frattempo, gioca con me a pottermore :))))

      Elimina
    2. Noooooooooooo Raffa.
      Non è così grave!!!!!!!!!!

      Elimina
    3. sì, pottermore lo è :DDDD

      Elimina
  11. Io vedo un altra questione che potrebbe essere oggetto di riflessione, gelosia a parte (e detto da questo.. ehm.. pulpito...).

    Tu chiedi che lui cambi una sua "caratteristica".
    Lui non la cambia.
    Tu per lui cambieresti una tua peculiare caratteristica (?).

    Ergo.. non ci si sente ascoltati, non ci si sente importanti, almeno non tanto quanto lui lo è per noi... e allora le minchiate del "non mi ama".. e si degenera.

    Forse questo passo merita una riflessione. Forse.

    (Se lui non ti amasse non farebbe tutto quello che fa... mi dicono dalla "regia")

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Kikki!!
      Il tema del tuo commento sarà l'argomento di un prossimo post.
      Ultimamente mi sento filosofica :)

      Ti abbraccio (e come va, comunque, sul tuo pulpito?)

      Elimina
    2. ah, e chi sarebbe questa "regia" ???? :-)

      Elimina
    3. spesso prendo spunto da post interessanti per intavolare approfondimenti con walter.. un po' come... "uh... sai... al caffè con le amiche.. la Tippola ha questa opinione.. io penso che... e tu?"

      Dal mio pulpito va tutto bene, trovato un buon equilibrio in 5 e sono proprio molto serena..

      Elimina
  12. Detto senza tanti giri di parole, credo solo che il GG sia un "vanitoso" a cui piace sentirsi un po' corteggiato....credo che dietro non ci sia niente di losco, altrimenti col cavolo che terrebbe messaggini compromettenti sul cellulare col rischio che tu li legga...però mi sta un po' sul cavolo lo stesso, sarà che sono uno Scorpione vendicativo ma fossi in te gli renderei pan per focaccia!

    RispondiElimina
  13. che dirti puffola...io vivo più o meno una situazione del genere ma al contrario.
    mio marito non vuole che io abbia un blog....per lui "scrivere dei fatti nostri e farlo leggere a tutti" è una mancanza di rispetto nei suoi confronti....una specie di tradimento....
    e che devo fare io?
    chiudere baracca e burattini (come sai bene l'ho fatto 2 volte ma poi mi sentivo così sola che ho riaperto....) o fregarmene???
    abbiamo trovato un compromesso....non devo parlare di lui e della sua famiglia....questo mi limita tanto nello scrivere credimi....però devo rispetto anche a lui.
    detto questo....non so comunque cosa consigliarti ecco.

    RispondiElimina
  14. scusa se mi permetto, non ti conosco e non conosco voi come coppia quindi prendi quello che dico con le pinze perchè solo tu puoi sapere la verità.
    Da quello che scrivi io percepisco molta rabbia, a parte la gelosia, forse ci sono altri cose sotto, mi sembra trapeli rabbia e risentimento perchè lui si diverte, ha una vita e amici al di fuori di te e della vostra famiglia ed è questo che ti rode.
    Magari se uscissi anche tu e ti creassi una nicchia di amici con cui uscire ogni tanto tu ti sentiresti realizzata come donna e lui si responsabilirebbe un pò stando a casa coi bimbi.
    Un consiglio pratico che a una mia amica è servito tantissimo (loro hanno fatto un corso di ballo)
    Ti faccio un grande in bocca al lupo che trovi la tua serenità

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro anonimo... ehm, chi sei????
      In realtà le cose che dici avvengono già: ho amici con cui esco abitualmente, anche senza marito; lui è responsabilissimo e capacissimo di gestire i figli; non sono una donna frustrata-irrealizzata, avendo oltretutto anche un lavoro (part time) che mi piace.
      Quanto alla rabbia... no, io direi di no.
      Ho smesso di cedere alla rabbia quando ho capito l'inutilità della cosa.
      Anzi, la distruttività, la negatività della cosa.

      Elimina
  15. ora quell'amicizia mi manca tanto, anche se la sua rottura non è stata colpa mia. Forse il mio ragazzo aveva già visto nell'amico un leggero interesse nei miei confronti (pur avendolo visto una volta x 5 minuti) ma io non me ne sono mai accorta, o non ho voluto accorgemene questo non lo so, non l'ho ancora capito. Tuttavia, io non mi sento in colpa, non mi sento di averlo tradito perchè tra noi c'era davvero solo amicizia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per aver raccontato la tua esperienza.
      Io non ho problemi con le amiche "storiche" di mio marito.
      Sono quelle nuove, quelle che saltano su dal nulla che mi danno pensiero. Ma piuttosto che rischiare che me la faccia sotto il naso, preferisco che continui a sentirle alla luce del sole!

      Elimina
    2. non te la prendere ma non è che sentirle alla luce del sole ti evita che ci siano sotto dei sotterfugi... anzi gli semplifica di molto la cosa, può fare i sotterfugi e nello stesso tempo non gli tocca cancellare sms o addirittura se scappa qualche frase di troppo non lo sgami perchè "tanto lo sai"

      io non mi sentirei più tranquilla in questo modo, anzi mi sentirei meno sicura...

      Elimina
    3. Lo so.
      E infatti se io avessi una tresca, farei così. In modo da poter poi dire "ma come, che dici, ma se ti ho sempre raccontato tutto....".

      La soluzione, in effetti, non c'è.

      Elimina
  16. guarda, io non mi permetto di entrare nel merito di una vostra privatissima esperienza, però volevo ringraziarti per averla condivisa con tanta schiettezza e sincerità.
    mi hai dato molto su cui riflettere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pera riflettere va bene ma non metterti a farti "seghe mentali" mi raccomando, che c'hai robe più importanti a cui pensareeeeeeeeeee!!! :*

      Elimina
  17. Dirti che io non accetterei mai un comportamento del genere so che non ti aiuta.

    sicuramente nemmeno tu lo accetteresti se potessi far valere la tua idea

    evidentemente GG ti ha messo nelle condizioni di dover accettare altrimenti non lo avresti fatto

    chiedergli di mettere dei paletti non sarebbe ne strano ne acido ne fuori luogo
    è egoistico invece da parte sua importi questa situazione,

    mi spiace perchè non so che consiglio darti, so solo che in passato mi è capitato di accettare situazioni controvoglia, per la paura di perdere qualcosa, per il timore di litigare, perchè mi sentivo inferiore forse, sentivo di "non valere abbastanza" (anzi, non "sentivo" ma mi ci facevano sentire)
    alla fine non ho retto, stavo andando in depressione, ho smesso di mangiare ecc ecc finchè non ho capito che non andava bene

    ho chiuso la storia, sono tornata in me, io ho un carattere forte normalmente, libero e molto indipendente, ora che sono di nuovo me stessa sto di nuovo bene.

    ma non so che avrei fatto se quella persona fosse stata l'uomo della mia vita, il padre dei miei figli invece che solo un povero imbecille da cui mi ero fatta plagiare...
    so solo una cosa: cosa mi ha aiutata a capire cosa volevo e ad aprire gli occhi
    qualche seduta da uno psicologo
    mi ha fatto guardare davvero dentro di me
    mi ha ridato autostima e sicurezza
    poi le scelte le ho fatte io da sola
    con la mia forza ritrovata e la consapevolezza che mi mancava prima

    scusa il mega papiro di commento...
    Ma il GG mi ha fatto un po' arrabbiare
    (senza parlare anche di quelle gallinelle che lo messaggiano... cacchio è sposato con figli ma fatte un giro va'...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Frago per il tuo papiro :)
      La verità è che io SO quanto valgo.
      Sul serio! E non sono certo al punto di deprimermi seriamente o di smettere di mangiare (per quanto l'idea sia.... affascinante!)
      Tant'è che ogni tanto per scherzare dico al GG che non mi merita, e lui risponde "è probabile" :)

      ... sapete, questi vostri commenti mi stanno facendo vedere la cosa da punti di vista diversi.

      COME MI ASPETTAVO DEL RESTO :)

      VI VOGLIO BENE A TUTTE QUANTEEEEEEEEEEEEEE

      Elimina
  18. ...beh che problema c'è?

    Invitala a cena. Passa dall'altra parte... ricordati il vecchio detto "tieniti stretti gli amici e più stretti i nemici"
    il GG non cambierà... è molto, molto narcisista.
    tu continueresti a farti le stesse domande...

    e allora comincia a conoscere queste donne; potrebbero esserci due reazioni:
    1 il GG accetta di buon grado
    2 il GG accampa scuse, non è il momento, magari più avanti, ma tu che c'entri.

    alla condizione 1 potrebbero seguire due reazioni:
    1.a la donna accetta l'invito, passate una bella serata, vi scambiate il numero e finiscono i messaggini cuoriciosi
    1.b la donna non accetta o disdice all'ultimo momento e finiscono i messaggini cuoriciosi

    anche alla seconda condizione ci sono possibili reazioni:
    2.a il GG ti terrà sott'occhio incuriosito dal tuo atteggiamento, la serata sarà piacevole... forse finiranno i messaggini cuoriciosi
    2.b lo metti al muro e gli chiedi perché, se non ha (hanno) niente da nascondere non vuole invitarla a cena? Litigate e questo continuerà ad essere una questione spinosa.

    Scusa... ma io sono esattamente come il GG. anzi ero. Poi ho rinunciato a tante amicizie maschili perchè Marito mi aveva fatto una lavata di capo e avere rispetto per lui era più importante di quelle amicizie.
    E' facile. Se hai chiare le tue priorità

    RispondiElimina
  19. Libera... già proposto qualche giorno fa :)
    Si vedrà come va a finire....

    RispondiElimina
  20. Ok ora tocca a me dire la mia...dopo essermi distrutta gli occhi per leggere tutti i millemillanta commenti precedenti.
    Inizio anticipandoti che io sono moooooooolto vendicativa.
    A qualcuna hai detto che "pensi" che la situazione capovolta non gli darebbe fastidio!
    Ma tu...ne sei certissima?
    Perchè non ti organizzi con qualche amica e ti fai mandare sms, negli orari in cui lui è a casa, firmati Paolo o Francesco o Ruggero.
    Al primo sms lui non dirà assolutamente nulla ma tu ti sposti per rispondere e poi ti arriva la controrisposta e tu di nuovo a scrivere....Al 3° o 4° ti chiederà e tu con molta serenità gli dici che è un tuo ex compagno di scuola al quale una comune amica ha dato il tuo numero. Fai le risatine mentre leggi gli sms....ma poi cancellali subito. Lui appena possibile andrà a frugare il tuo cell e non trovandoli gli si arrostisce il cervello! Fai così e fallo per qualche giorno, non di seguito però, altrimenti puzza troppo.
    Devi rendergli pan per focaccia...Tu credi che non gli darebbe fastidio e sai perchè? Perchè ti da per scontata...Tu sei lì...sei sua...e non ti muovi dal tuo posto, sa che tu non ti comporteresti mai come lui! Fallo ingelosire e un giorno gli dici che "Toh...guarda il caso della vita....e non sono andata ad incontrare proprio Ruggero al supermarket?..Ci siamo fatti delle risate!! E' davvero uguale ad i vecchi tempi....Che simpatico...mi ha detto che sei un uomo molto fortunato ad avere una come me!"
    Devi mettergli il tarlo della gelosia...Fallo per il tuo bene.
    Ti garantisco che funzionerà...te lo prometto!

    ps devi avere amiche brave a supportarti con questo film, e fare tutto con un numero nuovo che non hai in rubrica oppure cambi l'intestazione di una tua amica con il nuovo nome maschile.
    Bacio

    RispondiElimina