martedì 2 maggio 2017

A VOLTE RITORNANO...

... il che potrebbe riferirsi sia al fatto che torno a scrivere dopo un periodo di latitanza quantomai biasimevole, sia che ebbene, si, sono partita e anche TORNATA da Edimburgo, viaggio che è (quasi) il sogno della mia vita e che finalmente ho potuto fare, subito dopo Pasqua.


Dico quasi non perché io sia una maledetta ingrata mai contenta, ma perché il sogno in effetti sarebbero le Highlands... diciamo quindi che considero questo un antipasto.


Quindi, dicevamo... Edimburgh... OH MY GOD!
E' una città stupenda, meravigliosa, incredibile. Lo sapevo che era bella, ma così, non me lo sarei mai immaginato!!! Non ti puoi girare senza vedere qualche meraviglioso palazzo, delle guglie svettanti, uno scorcio di panorama collinare, insomma: la perfezione. I primi due giorni li abbiamo dedicati totalmente alla città, naturalmente privilegiando il Castello come prima cosa, il Royal Mile e Holyrood House.


INGRESSO DEL CASTELLO

FACCIATA DI HOLYROOD

L'INCORONAZIONE DI ROBERT BRUCE, AL CASTELLO

LA SALA DELLE ARMI

LE PRIGIONI DEL CASTELLO

Arthur's Seat era lì che mi guardava, ma non ce l'ho fatta...  però abbiamo fatto la passeggiata lungo il canale fino a Deans Village partendo dal Giardino Botanico, come da consiglio della Signorina G. :-) ed è stato molto molto bello, tranne per il fatto che purtroppo il tempo si è guastato a metà della camminata e abbiamo preso pure un po' d'acqua. Non troppa, siamo stati fortunati!






Siamo anche andati un po' in giro curiosando, perdendoci in città come bisognerebbe sempre fare quando si visita un posto nuovo, e capitando in zone anche molto suggestive, per esempio in un luogo che poteva sembrare un cimitero ma che era in realtà una zona di lapidi commemorative anche piuttosto antiche (non credo ci fosse sepolto nessuno, o forse c'era stato e ora non più)



Menzione a parte merita il tour di Edimburgo sotterranea. Grazie anche a una guida piuttosto pittoresca e molto simpatica abbiamo scoperto un sacco di curiosità sulla città, come per esempio che ad Edimburgo sono sorti i primi condomini della storia, alti fino a 15 piani (perché la città era fortificata e la popolazione cresceva, non potendo espandersi in larghezza per non uscire dalle mura, si espandeva in altezza) o che sotto i due ponti che collegano la città vecchia alla città nuova sorgevano magazzini e laboratori appartenenti ai negozi che c'erano sopra i ponti; una volta abbandonati sono diventati sede di ogni tipo di attività criminale possibile ed immaginabile, tra cui le più redditizie erano:


- il contrabbando, specie dopo il 1746 anno della sconfitta definitiva della Scozia contro l'Inghilterra (e non parliamo di rugby). Dopo la famosa battaglia di Culloden, tutto quello che aveva relazione con la cultura dei clan venne messo fuorilegge da Sua Maestà Britannica... incluso il whisky. Ve l'immaginate il fiorire di attività relative?


- il traffico di corpi umani. Si, avete capito bene. Cadaveri. Edimburgo vanta la più vecchia e rinomata scuola di medicina e chirurgia che si conosca, e i giovani apprendisti chirurghi avevano bisogno di esercitarsi.  E su cosa si esercitavano? Ecco. La scuola pagava fior di quattrini per ogni corpo che riceveva a scopo didattico (fino a 10 sterline l'uno, lo stipendio medio di un anno) quindi anche li.... c'era la fila. La maggior parte degli interessati cercavano di procurarsi i corpi dissotterrando gente morta nei cimiteri (reato che comunque comportava la pena capitale) mentre i più arditi, se li procuravano proprio freschi, ovvero da vivi. Uno in particolare, pare ne abbia fatti fuori 60 prima che lo beccassero!


Il terzo giorno invece abbiamo preso la macchina, il GG si è prodotto in una meravigliosa performance di guida sul lato sbagliato della strada, e abbiamo visitato alcuni altri castelli, di cui il più famoso è senz'altro Stirling Castle. La cosa molto particolare di questo castello è che è "animato" cioè ci sono delle persone dentro le stanze, persone vere, attori, che simulano la vita rinascimentale. Tranne nelle cucine: lì l'ambientazione è fatta di statue, ma molto suggestiva











A parte questo, la terza giornata è stata dedicata alla mia anima nerd... abbiamo visitato Monumenti Nazionali Scozzesi che sono stati teatro di alcuni set televisivi che... come dire... mi piacciono particolarmente. Ed allora ecco qui:

Midhope Castle alias Lallybroch



Blackness Castle alias Fort William



Doune Castle alias Leoch (e Winterfell)




QUESTO E' IL CAMINO DELLA CUCINA DI MRS FITZGIBBONS :-)


 E Lilimgowth House, alias Wenthworth Prison






La cosa meravigliosa di tutti questi castelli è che la gestione è molto diversa rispetto all'Italia: qui da noi, non puoi praticamente visitare nulla, è tutto proibito, vedi una porta è chiusa, vedi una scala è sbarrata ecc...li invece puoi girarli in lungo e in largo. Scalini lisi del quindicesimo secolo? Sei avvisato, se scivoli sono cazzi tuoi, accomodati pure e sali fino in cima. Fantastico.


Senza naturalmente dimenticare alcuni paesaggi davvero memorabili



















Che dirvi, il mio cuore è ancora li.











21 commenti:

  1. aaaah che bello, sono contenta ti sia piaciuta la scozia! pensa che depre se alla fine ti faceva schifo :) grazie per la special mention, che dire, se non colpisce almeno mezzo acquazzone non puoi dire di essere stata davvero qui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Schifo???? Ahahah noooo impossibile!!!!!!

      Elimina
    2. metti che pioveva tuuuuutto il tempo :)

      Elimina
    3. ahahah hai ragione, ma ero preparata. Siamo stati fortunatissimi abbiamo avuto ben un giorno e mezzo di sole splendente.

      Elimina
  2. Che bello! Meta in lista, prima o poi percorreremo anche noi quelle vie...
    Sai cos'è però che mi fa sognare di più? La vacanza sola con il socio...ommioddio potrei uccidere per un weekend con il Navigante soli soletti come un tempo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh pure noi era un secolo che non lo facevamo!

      Elimina
  3. Puff che bello il viaggio a due....io non so se riuscirò mai a liberarmi dai sensi di colpa e farne uno...però ti devo dire una cosa: a me i castelli fanno venire l'ansia! ;-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nuuu Piky che colpa!!!! Fallo, parti!! Mica tutte le settimane, una volta l'anno!!!

      Elimina
  4. Nooooooooo! ora mi hai fatto venire voglia di partire SUBITO! che meraviglia...

    RispondiElimina
  5. azzo azzo mi sono commossa, perchè cavolo sento questo bisogno di andarci continuamente?
    ho rivisto con le tue foto posti che ho amato tantissimo, e ti assicuro che le higlands sono spettacolari!
    quanto alla salita eheheheh io me la sono fatta e sono schiattata!
    grazie grazie grazie....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. probabilmente eri scozzese in una vita precedente Emily :)
      le Highlands..... minimo minimo la prossima primavera!
      Inizio già ad organizzarmi :)

      Elimina
    2. troppo belle, troppo intense, troppo....troppo tutto, ci tornerei immediatamente

      Elimina
  6. no vabbè, fichissimo tutto.
    mi hai fatto venir voglia di andarci :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ....comunque rivedere le mura della prigione di Wenthworth mi ha fatto impressione... :-(

      Elimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Ogni volta che vedo le foto (o i video) di "Lallybroch" penso alla descrizione che ne ha fatto ReMida, marito della Emily ... della casa e dei suoi dintorni e di noi, appassionate, che non ci accorgiamo di quello che c'è intorno! Così spassosa! ;)

    Ciao, Fior

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fior, i commenti di Re Mida mi mancano.... chiederò a Emily ahahah

      Elimina
    2. mio marito nn capisce un cavolo e ha la capacità di sentimento di un cavolo rapa.....io arrivo dove è stato Jamie, mi siedo sugli scalini come claire e lui è capace di dire soltanto: "ma senti che odore di merda ci sono gli allevamenti di maiali qui?"

      Elimina