giovedì 29 maggio 2014

DI CANZONI, AMORE, PG E SIXTEEN INSIDE.

Ora, che io abbia 16 anni dentro lo sapete tutti, no?

Metto magliette di Betty Boop, compro scarpe luccicanti, mi emoziono fino alle lacrime nei film e libri "yung adult" e via, la lista potrebbe continuare.

In questi ultimi giorni sto ascoltando (in ufficio in cuffia, grazie Spotify!) un paio di canzoni che mi hanno indotto ad una rapida riflessione, perché sarò pure sixteen insite, ma outside ne ho 43 e sono alle prese con un figlio adolescente (recentemente tornato single, ndP) il quale ha indubitabilmente bisogno di un po' di educazione sentimentale.

La prima è What Makes You Beautiful, che tutti conoscono nell'orrenda versione degli One Direction, ma che vi consiglio caldamente di ascoltare nella cover dei Boyce Avenue.

La canzone parla di un ragazzo che non capisce come mai la sua bella sia tanto timida, come possa non sapere di essere bellissima, mentre tutti gli altri se ne accorgono.

Baby you light up my life like nobody else
the whay that you flip your hair gets me overwhelmed
but when you smile at the ground it ain't hard to tell
you don't know
you don't kbow you're beautiful
that's what makes you beautiful

E allora mi domando... ma è possibile che ai tempi delle ragazzine super disinibite, dei culi a vista, degli ombelichi ostentati, dei pompini alle scuole medie (!) ci siano ancora dei ragazzi affascinati dalla timidezza? Ragazzi che si sentono sopraffatti dal modo in cui una ragazza si ravvia i capelli?
E' possibile che ci siano in giro ragazzi la cui vita viene illuminata da una bellezza schiva, da uno sguardo che sfugge? E mi perdo, davvero mi perdo nella contemplazione di questa immagine dolcissma, di lei che entra in una stanza, e lui che la guarda, rapito, stupito senza fiato, e lei che abbassa lo sguardo timido, sorridendo al pavimento, inconsapevole.

La seconda è A Thousend Year di Katy Perry, famosa per essere la colonna sonora dei più perfetti innamorati degli ultimi anni, ma che anche qui vi consiglio nella stupena versione  guitar solo dei Boyce Avenue.

How to be brave?
How can I love when I am afraid to fall?
(...)
I will be brave
I will not let anything take away
what's standing in front of me

Qui il concetto è chiaro: amare fa paura.
Cadere fa paura, abbandonarsi fa paura, aprirsi, rendersi vulnerabili, fa paura.
Ma bisogna essere coraggiosi, per amare ci vuole coraggio, forza, fede anche (non intendo in dio, ma in se stessi, nel futuro, nella vita) e non bisogna lasciare che nulla ci distolga, ci porti via la meraviglia che ci sta davanti

Ecco queste sono le cose che vorrei insegnare a mio figlio.

Ama, con tutto te stesso, con tutta l'anima
lascia che il tuo cuore esploda, che urli di dolore o canti di gioia - perché entrambe le cose accadranno - ma lascia che VIVA, che si emozioni, che batta!
Lascia che davvero la tua vita ne venga illumimata
Non importa se per 15 giorni o per sempre.
Desidera, desidera disperatamente, e combatti per raggiungere i tuoi desideri e farli volare.
Non avere paura, di un rifiuto, di una brutta figura, di un dolore.
Buttati, sii coraggioso, sii forte, fa che il tuo cuore sia aperto, pronto.
E soprattutto AMA!!!
Ama follemente, disperatamente, completamente.
Ama senza se e senza ma, ama come se da ciò dipendesse tutta la tua vita.
Ama senza ragione, senza logica, senza calcolo o progetto.
Ama, ama sempre, ama più che puoi.
Emozionati, gioisci, ridi, piangi.
Fallo ora, fallo, prima che sia troppo tardi, prima che le mille millanta cose della vita ti induriscano, ti irreggimentino, ti chiudano.

Abitua il tuo cuore all'amore, all'emozione grande, irresistibile, non rifuggirla, non temerla, così che la capacità di amare che impari oggi ti segua per tutta la vita e la renda luminosa e straordinaria.

Per tutto il resto, c'è tempo.
Ora è il tuo tempo di amare.

6 commenti:

  1. Vedetta Lombarda29 maggio 2014 15:35

    Minkia puffola,

    Dovresti mettere un warning in apertura del post. Si tratta di un post talmente zuccheroso che come minimo a leggerlo ti si caria un dente, poi questo è anche un blog letto soprattutto da donne, il che significa che le tue lettrici stanno attente alla linea, magari stanno seguendo una dieta ferrea e qui gli proponi un post da 2500 calorie.

    Insomma, puffolona, rilassati.

    Calm down.

    ( hai ragione ) ..... ma non farti prendere la mano.

    PS.

    Mi è piaciuto molto l'uso dell'avverbio "indubitabilmente" al terzo capoverso. Io forse avrei usato "indubbiamente" .. ma va bene uguale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vedetta, era un pezzo! Per me questo argomento è importante, molto. Non è un post zuccheroso, piuttosto una dichiarazione di intenti. Come l'educazione al sesso sicuro... Che senso ha farla al liceo? Al liceo devi arrivarci con le idee già chiare e soprattutto RADICATE. Va fatta alle elementari!! Educare all'amore. (e per me ce n'è un generale molto bisogno) è lo stesso. 25-30 anni sono troppi. Il concetto va radicato prima, che almeno quando ti ritrovi col "problema" fra le mani, già le idee un po' chiare le hai. No?

      Elimina
  2. Credo che tuo figlio sia fortunato ad avere una madre così...

    RispondiElimina