giovedì 15 maggio 2014

PAROLE CHIAVE

Anche se è molto ormai che aggiorno il blog a singhiozzo, mi sono fatta un doveroso giretto nelle statistiche, per controllare le parole chiave di ricerca che portano le persone qui.

Oltre ai soliti banali
puff, puffola, ecc...

questa volta troviamo:

- mio marito dice parolacce - è anche vero, ma Google che ne sa?
- psicopatologia comprare una borsa donne - se per comprare una borsa bisogna essere psicopatologiche, io sono da internare a vita!
- figlio di zebra e cavallo - certamente vicino di casa del prodotto di ornitorinco e squalo bqlena
- salviamo la virgola porta del pensiero - e che i due punti schiattino, che ci frega di loro?

e dulcis in fundo............

- patatina pelata - che anche li, non è che il concetto sia sbagliato in se, ma lo sa tutta internet?


Come sempre mi perplimo.
Ma di brutto!


4 commenti:

  1. Ma come si fa a vedere queste parole chiave? Me lo spieghi che sono curiosa di vedere le mie?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piky, devi andare nelle statistiche, nella pagina di gestione del blog.
      Una delle sottocategorie è "origine del traffico" e li trovi i dati su come le persone arrivano al tuo blog. Uno di questi è l'elenco delle chiavi di ricerca che digitate su google hanno dato il tuo blog come risultato. Vai a vedere, risate garantite :-)

      Elimina
  2. Anche io sbircio sempre nelle origini del traffico, ci ho fatto più di un post su tutte le castronerie che portano i lettori al mio blog! :)
    Sai come la penso?
    Qualsiasi sia la parola che li porta a me... l'importante è che si soffermino a leggere le mie scemenze! :)
    Tutto fa brodo, anche il figlio di una zebra e di un cavallo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ah ah si, anche quello è vero! :-)

      Elimina