martedì 13 ottobre 2015

IL PIU' BEL PERSONAGGIO LETTERARIO MAI DESCRITTO

Mi arriva la richiesta di parlare di quale sia secondo me il più bel personaggio letterario mai scritto.
Oh beh. Vi assicuro che cercherò di non essere scontata :-)


Così d'acchito, uno pensa ai classici... Emily Bronte, Jane Austen... Boris Leonidovič , Ernest Hemingway... anche Margaret Mitchell magari... e invece no.


Troppo banale, via, la bellezza di personaggi come Lara o Elisabeth è stata fin troppo decantata. Così come i grandi autori italiani... l'infinita tossicità di Fosca,  la devozione di Jacopo Ortis (e del suo omologo tedesco)... L'inconsapevole intraprendenza di Renzo e la irritante purezza di Lucia....  no, no.


Non posso rinnegare me stessa e la mia sedicenne interiore che sta scalpitando come una puledra.


Per questo vi dico ed affermo - e vado in seguito ad argomentare - che il personaggio letterario più bello di sempre (a parte Ender Wiggin di cui ho già parlato) è... Severus Snape.


Oh yes.
Proprio lui, naso adunco, capello unto, mantello nero. Severus.


Esaminiamo il personaggio brevemente.


Figlio di sangue misto, madre maga e padre babbano ed ubriacone, il povero Severus è quello che chiameremmo uno sfigato fin da bambino. Per un puro caso attorno ai 10 anni incontra Lily Evans, nata babbana ma con evidenti poteri magici in erba. I due diventano amici, lui le svela l'esistenza del mondo dei maghi, e chiacchierando chiacchierando si innamora perdutamente di lei. Restano amici e ricevono la loro
lettera per Hogwarts insieme. E sul treno, ahimè, Lily conosce un giovane arrogante e talentuoso di nome  James.....  Lily e Severus rimangono amici per tutta la durata della scuola ma il povero Severus è vittima - in quanto sfigato - dei bulletti della scuola (James e Sirius). Lily inizialmente lo difende ma dopo la sua infatuazione per le arti oscure e la sua inclinazione ad appoggiare l'ambizioso e potente Tom Riddle, lo abbandona. I più sanno che crescendo James perderà la sua vena di arroganza, conquisterà il cuore di Lily e la sposerà; i due avranno un figlio di nome Harry.


In seguito a varie vicissitudini e incomprensioni, Severus sarà l'involontaria causa della morte di Lily.
Questo avvenimento segnerà tutta la sua vita seguente.


Dopo aver passato 10 anni - presumiamo - piangendo il suo amore perduto, Severus incontrerà nuovamente "gli occhi di Lily" quando Harry viene ammesso ad Hogwarts. Da questo momento la vita di Severus sarà un tormento ancora maggiore. Egli infatti detesta Harry con tutto se stesso a causa della sua somiglianza con
James... il personaggio è presentato in questo modo, perfido, pronto ad ogni occasione a dileggiare Harry, in certe circostanze addirittura sospettato di volerlo uccidere.


Ma la realtà è ben diversa.
Egli è al contrario il protettore di Harry, nascostamente ma costantemente lo preserva e lo difende, perché se è vero che il figlio assomiglia al padre... è altrettanto vero che egli ha gli occhi di sua madre. Gli occhi di Lily che Severus non vuole assolutamente vedersi spegnere nuovamente, a cui non può permettere di correre rischi anche a costo della sua propria vita.


Ci sono due scene descritte nei romanzi che esplicitano con pochissime frasi la natura tormentata di questo personaggio. La prima è un dialogo con Albus Dumbledore, in cui a seguito di una dichiarazione di Severus,
Albus gli chiede "ma come? Lily, ancora? dopo tutto questo tempo?" e Severus risponde semplicemente "Always". Sempre.


La seconda è la straziante scena della morte di Severus, che avviene in presenza di Harry.
Le ultime parole di Severus sono "look at me", guardami. Severus vuole morire con lo sguardo degli occhi di Lily nel suo sguardo. Devoto fino all'ultimo respiro.


Allo scopo di proteggere Harry (oltre che tutto il genere umano aggiungerei, ma sospetto che li avrebbe dati tutti allegramente in pasto ai cattivi per un solo altro minuto in compagnia di Lily) inoltre, Severus conduce una vita pericolosa e sul filo del rasoio. Egli infatti vivrà come un infiltrato tra i seguaci di Colui Che Non Deve Essere Nominato, arrivando ad essere il secondo in comando, facendo il doppio gioco e lavorando di fatto come un vero agente sotto copertura. Riuscendo ad ingannare tutti, incluso Voldemort, e dimostrando di essere quindi egli stesso - e non il suo famoso capo e l'ancor più famoso arcinemico - il mago più potente di tutti i tempi.


Ma lo fa senza che nessuno ne sappia nulla.
Soltanto una persona ne è al corrente, tutti gli altri lo odiano per il suo presunto voltafaccia, lo considerano un traditore ed un assassino. E lui sopporta tutto (tutto tranne esser chiamato vigliacco) silenziosamente, perché dentro di se, nella sua anima, sa che deve espiare il più grave peccato che possa esistere: la morte dell'unica donna che abbia mai amato.


Severus di fatto ha dedicato tutta la sua vita ad un ragazzino che odia, per il solo fatto di essere figlio di una donna che non è mai stata sua. E lo ha fatto senza averne alcuna ricompensa, ma anzi ricevendone in cambio solamente odio e disprezzo. Ha sopportato dolore e tormenti inimmaginabili, e nonostante questo il suo amore, l'amore per Lily, è rimasto incontaminato dentro di lui, è sopravvissuto per decenni nonostante la consapevolezza che lei aveva scelto di amare un altro.


Un amore infinito. Always.


Si va bene: non è un grande classico, e non vincerà mai il Nobel per la letteratura.
Ma non trovate che sia stupendo?





11 commenti:

  1. Vedetta Lombarda13 ottobre 2015 14:30

    Puffola,

    Alla faccia ...

    ma nell' altro post ti avevo definita (giustamente) Potteriana ed immaginifica dalla personalitá artistica e tu eri un po' titubante ... lo vedi che lo sei ? Non titubare... la titubanza non ti si addice.

    Piuttosto direi che dopo questo post dovresti cambiare il nick da puffola in "ex-sedicenne" ... direi che la parte ex-sedicenne che è in te..... scalpita alquanto .. soprattutto quando si tratta di parlare di Harry Potter.

    Per il resto ... sulla personaggio di Severus in Harry Potter e la sua relazione idealizzata con Lily la mamma di Harry .... direi che da un certo punto di vista si puo' fare un parallelo con Rotwang, lo scenziato di Metropolis (Fritz Lang) anche lui eternamente innamorato di Hel, la madre del protagonista che pero' a lui preferisce Joh Fredersen e che muore dando alla luce Freder. Rotwang ha nel suo laboratorio anche una enorme statua raffigurante il volto di Hel su di un piedistallo su cui ha inciso l'epigrafe del suo eterno amore. A differenza di Severus pero' Rotwang odia sia Fredersen che il figlio di lui Freder e cerca a suo modo di vendicarsi di entrambi.

    Saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non l'ho letto ma provvederò, grazie della dritta.
      E poi scusa... perché "ex"?? :-D

      Elimina
    2. Vedetta Lombarda13 ottobre 2015 14:35

      Perché non sei piu' sedicenne... Puffola !!!

      Sei una ex-sedicenne...

      :-)

      Elimina
  2. Non sono una grande appassionata di Harry Potter, però devo dire che non avrei mai visto le cose da questa angolazione. Un bellissimo post, davvero originale!

    RispondiElimina
  3. Di sicuro e' un grande personaggio, sebbene inflazionato dal boom pseudoadolescenziale dei film.

    RispondiElimina
  4. Ci credi se ti dico che non ho letto né visto niente di Harry Potter? E che non mi attira nemmeno un pochino? Perdonami Puff, spero che continuerai a volermi bene... ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehhh cara Pat le persone vanno prese così come sono, pregi e difetti
      Per quanto grave sia questa tua manchevolezza, mi sforzerò di non cancellarti dalla mia lista di amici :-D
      Comunque tieni presente che tutte le persone che mi hanno detto questa cosa, poi hanno preso in mano il primo libro e non hanno più smesso! :-)

      Elimina
  5. ci vuole la richiesta di qualcuno? se si, me la fai sul mio blog dei libri?

    RispondiElimina
  6. ci vuole la richiesta di qualcuno? se si, me la fai sul mio blog dei libri?

    RispondiElimina